Il mercato della connettività.

Al giorno d’oggi essere connessi ad Internet non è solo una moda, ma è soprattutto una necessità in quanto la quasi totalità dei lavori ha bisogno, in modo diretto od indiretto, di essere collegati ad Internet.

La possibilità di navigare si ha grazie all’abbonamento con i Provider e dei servizi ad esso correlati: gli abbonamenti sono normalmente divisi in due tipologie, casa ed affari.

Che cosa è l’ADSL

L’ADSL è quella metodologia che consente il collegamento fisico ad internet mediante un accesso digitale: questo consente di poter avere su di un unico cavo, sia la parte voce (mediante tecnologia VoIP, Voice Over IP) che la parte dati.
Per quanto riguarda quest’ultima, bisogna tener conto che in una connessione vi sono dati in uscita (upload) e dati in entrata (download) e l’accesso ADSL consente un’ulteriore divisione di banda tra upload e download.

Tipologie di offerte ADSL

Le offerte ADSL possono essere di vario tipo, soprattutto in base a determinati parametri quali: utenza (affari o domestica), velocità di connessione, servizi correlati: in entrambe le categorie è presente la scelta tra la formula ‘Voce + dati’ e quella ‘solo dati’.
Vi sono inoltre altri fattori da dover considerare, in primis la possibilità che il gestore dia in comodato d’uso gratuito il router per potersi collegare.

Descrizione dei parametri

Le offerte ADSL variano a seconda della tipologia di utilizzo, ovvero utenza domestica o affari, ma fondamentalmente quello che è comune ad entrambe è il collegamento che permette di usufruire del servizio Internet: questo è tanto migliore quanto la velocità di connessione, ovvero la banda messa a disposizione, è alta.

Nelle utenze domestiche, la media della velocità di connessione in download è tra i 2 ed i 7 Mbps (Megabit per secondo) per le ADSL su doppino telefonico tradizionale, con punte di 10 Mbps o addirittura 20 Mbps in caso di collegamento mediante fibra ottica: la velocità di upload è quasi sempre compresa tra i 750 Kbps (Kilobit per secondo) ed i 2 Mbps.
Per il mercato affari, abbiamo delle bande leggermente superiori: partiamo infatti da un minimo di 7 Mbps, fino ad arrivare ai 100 Mbps con il collegamento con fibra ottica. Per quanto riguarda l’upload invece, si parte mediamente dai 2 Mbps fino ad arrivare ai 20 Mbps con il collegamento in fibra.

Per i servizi correlati, in entrambe le tipologie abbiamo delle voci, oltre a quella relativa alla fornitura del router, che possono incidere sulla scelta di un gestore o di un altro quali ad esempio la fornitura di un dominio, di una (o più) mail personale, di un servizio sostitutivo in caso di malfunzionamento della linea.

connettività migliore con le offerte di Aria
Come scegliere tra le offerte ADSL quella più adatta.

Per districarsi tra le innumerevoli offerte dei vari gestori, bisognerebbe sempre tener presente:

  • Il modo con cui viene effettuato il collegamento (doppino o fibra)
  • Il prezzo a cui viene proposto l’abbonamento
  • La cadenza del pagamento (mensile, bimestrale, periodo di riferimento anticipato o posticipato)
  • La fornitura del router in comodato
  • I servizi accessori offerti (voce, mail, dominio, ecc).
  • La velocità di connessione.

Seguendo questi brevi passi, si riesce sempre ad avere il prodotto che più si avvicina alle proprie reali esigenze.