Sempre più persone, soprattutto negli ultimi anni, decidono di non mangiare carne ma di nutrirsi solamente di cibi di origine vegetale. Spesso si diventa vegetariani semplicemente per l’amore che si ha verso gli animali ma, tanti cercano uno stile di vita soprattutto più sano dal punto di vista dell’alimentazione. La società di oggi incoraggia a mangiare la carne senza dire che dietro ci sono gli allevamenti intensivi che, nella quasi totalità dei casi, operano con crudeltà nei confronti degli animali. Anche la medicina comincia a dare sempre più credito ad una nutrizione vegetariana infatti, delle ricerche hanno messo in evidenza che, chi segue una dieta a base vegetale è meno esposto a patologie come il diabete, i tumori, l’ipertensione e a tutte quelle relative al sistema cardiovascolare. mettere da parte la carne, il pesce, le uova, il latte ed i suoi derivati non è tanto difficile.

La natura, per fortuna, mette a disposizione molti altri cibi con i quali è possibile creare delle ricette vegetariane buonissime. Le alternative alla carne sono la pasta, meglio se integrale, tutti i cereali come l’orzo, l’avena, il farro, la crusca, i fagioli e tanti altri che permettono di preparare ottime zuppe o minestre ma anche contorni e secondi. Che dire poi delle innumerevoli quantità e tipi di frutta fresca e secca che consentono la realizzazione di squisiti dolci. Tante anche le verdure come il radicchio, i carciofi, i vari tipi di insalata, le patate, i pomodori con i quali è possibile preparare deliziose bruschette, toast, tramezzini e panini vari.

ricette vegetariane su salepepe.itLa globalizzazione, tra le tante altre cose, ha portato sulle nostre tavole frutti e verdure di cui non si conosceva l’esistenza ma che sono utili per creare delle ricette vegetariane sempre diverse. Un altro prodotto indispensabile è la soia con la quale si possono fare hamburger e polpette ma anche spaghetti e altre prelibatezze. Senza dimenticare melanzane, peperoni e zucchine che si prestano ad essere consumate da sole o come condimento per lasagne, torte salate e altri tipi di pasta, sia secca che fresca. Quando un vegetariano fa la spesa, ma è un consiglio valido anche per gli onnivori, deve prestare attenzione a quanto riportato nelle confezioni di pane, crakers, biscotti , piadine….infatti molto spesso sono preparati con oli vegetali idrogenati, che rappresentano un pericolo reale per la salute e questo solo perchè si conservano più a lungo.

Quando si comprano questi prodotti, a meno che sulla confezione ci sia scritto “senza oli idrogenati”, è preferibile prendere quelli fatti con olio extra vergine di oliva, di mais, di girasole oppure optare per prodotti che provengono da coltivazioni biologiche. Anche per le ricette vegetariane per dolci non si deve usare burro o margarina ma bensì preferire l’olio di mais se tutto questo non fosse possibile è meglio usare il burro di soia o la margarina vegetale. Per evitare sorprese tanti prodotti come, ad esempio il pane, possono essere preparati in casa utilizzando le tante farine che esistono in commercio, a partire da quella integrale per arrivare a quella più esotica come la tapioca che si può usare sia per le preparazioni dolci quanto per quelle salate. In ogni caso, al di là delle motivazioni, diventare vegetariano è una scelta che ogni persona deve fare in modo consapevole, di sicuro c’è solo che oltre al corpo ne beneficia anche la mente.